Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

Processo ed Elementi alchemici

Condividi

Dio Ra
Trasmutazione dello sterco
Zolfo, maschile e Mercurio, femminile
Jung:
1)      nigrido (nero): massa confusa, putrefazione degli elementi (con mortificatio e calcinatio degli elementi), sali neri
2)      albedo (bianco): falsa felicita’, apparente calma
3)      ciclitazione (giallo): materia gialla: dal bianco si arrossisce l’ampolla
4)      rubedo (rosso)
Sale (essenziale)
Occhio di Ra: lacrima, in realta’ occhio di Orus, associato al Sole e alla Luna, gli Egizi rappresentavano l’oro con un occhio con sotto tre cerchietti, l’Argento un Occhio femmineo con lunga ciglia e tre gocce lateralmente, gocce a forma di cerchietto: rugiada
Osiride con i 4 figli di Orus: le 4 fasi dell’Alchimia, con i rispettivi colori



Ermete Trismegistus: Dio Egizio Toth (Orus o Mercurio per i Romani), caduceo alato: due serpenti rappresentano gli opposti del Mondo, Tavola Smeraldina: testo inciso da Ermeto con un diamante su una Tavola di Smeraldo, ritrovato in una Tomba Egizia, forse Piramide di Cheope
L’alchimista che parla in modo chiaro e’ colto da paralisi.
Piramide: 4 lati: numero figli di Orus e incrocio dei Serpenti del caduceo
Sfinge: Leonessa e non leone, la 4° fase e’ rappresentata dagli Alchimisti con essa
Elementi per la trasformazione del piombo in oro:
1)      Zolfo (maschio, Sole, elemento attivo, Milius in Filosofia Riformata: “provoca l’annerimento di ogni operazione, e’ cio’ che corrompe la perfezione, troppa solforita e’ causa di corruzione, esso impedisce di raggiungere la perfezione in tutte le sue operazioni”, grasso delle caverne della Terra, annerimento di Zolfo e Mercurio dopo l’unione la morte per Zolfo: diventano istantaneamente Ermafroditi: corpo con due teste)
Fallimento dell’Opera: Zolfo + Mercurio = Sale di Mercurio = Precipitato Nero
2)      Mercurio (metallo liquido femminile, Luna, elemento passivo
Zolfo e Mercurio sono accomunati da un paradosso: lo Zolfo, elemento demoniaco, era anche Luce, usato per accendere i bastoncelli; il Mercurio era un metallo liquido. Sono Frate e Soror.
3)      Rarissimo Sale: “Sali convertiti in spirito per mezzo del Fuoco, i Sali sono le radici del nostro lavoro”; Ermete: “tutti i Sali sono contrari alla nostra Arte, eccetto il sale della nostra Lunaria, riflettete su nient’altro, con scienza e piu’ grande segreto di tutti i Filosofi”; Milius: “senza il sale e’ assolutamente impossibile compiere l’Opera”
4)      Acqua Permimens: creata con Rituali; Amore Alchemico di John Hopkins: “almeno 10 stubkin di acqua piovana in un vaso di vetro e l’ho conservata perfettamente chiusa per ben 10 giorni allo scopo di fargli depositare i sedimenti sul fondo; quindi ho separato l’acqua scura dalla chiara ed ho versato quest’ultima in un vaso di legno rotondo. Successivamente l’ho divisa in parti uguali e nuovamente riposta in un ultimo vaso ed esposta al Sole a mezzogiorno in un luogo segreto ed isolato. In seguito vi ho versato una goccia di vino benedetto ed improvvisamente una nebbia densa ed oscura si e’ levata, poi ho versato altre due gocce ed ho visto sorgere la Luce dall’oscurita’, quindi ne ho aggiunte tre ogni meta’ di quarto d’ora, poi quattro, poi cinque, poi sei e poi piu’ nulla, proprio come avvenne nei 6 giorni della creazione disse Ser Thomas Norton” “ Proprio cosi”, rappresentata dall’urina di bambino, dono divino
Maria Profetessa:
1)      due assiomi:
a)      L’1 diventa il 2, il 2 diventa il 3, e per mezzo del terzo il quarto compie l’unita’”, la terza fase non e’ una fase ma un ponte di collegamento, nel Medioevo terza e quarta era una sola unificata (non giallo e rosso, ma col colore verde)
b)      in tre e’ bello, in quattro e’ ancora piu’ bello”, Jung in “Sincronicita’” come Maria parla di Amore, in 3 dimensioni l’Amore e’ bello (relativo/inferiore) ma in 4 a’ Assoluto
Punto per Jung: il punto e’ perfetto perche’ in esso convertono 4 segmenti (alto, basso, dx, dn)
-         Spazio, Tempo, Casualita’ (3 dimensioni) per l’Amore bello
-         Spazio, Tempo, Casualita’, Sincronicita’ (4 dimensioni) per l’Amore piu’ bello
Sincronicità = casualità significative: quando noi attribuiamo ad un evento un segno, c’è bisogno di un influsso astrale per il Compimento dell’Opera
2)      descrizione alambicco

Riferimenti:
Psicologia e Alchimia e Sincronicità di G.ustav Jung
Ermete
Milius
Amore Alchemico di John Hopkins
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...