Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

Storia Contemporanea per date - Inghilterra / Regno Unito 1832-1969

Condividi


1430 = legge elettorale inglese fino al 1883 (proprietà terra o 40 scellini, rappresentatività contee borghi Univ)
1534-1563 = scissione della Church of England dalla Chiesa di Roma
1830-70 = fioritura di leghe extraparlamentari, permessa deipartiti moderni
1830-40 = cartismo
1832 = [Reform Bill] = 1a Grande RIFORMA ELETTORALE, cui seguirono 30 anni di dure lotte
à CROCKER, conserv. = “tale legge significa passare alla repubblica e buona notte alla monarchia”
à però molti elettori continuarono a comportarsi come prima =>
à 60-70 seggi continuarono ad essere appannaggio dei borghi da tasca in mano a un grande elettore
à 100 seggi continuarono ad essere appannaggio di interessi bancari
à ~ 80% dei seggi rappresentavano interessi agrari
à non mise in moto alcun meccanismo di rigida divisione fra partiti: rimase in essi per anni la fluidità (ad es. GLADSTONE esordì come conservatore per poi divenire i capo dei liberali, DISRAELI, fondatore del conservatorismo, dovette spiegare che non c’era incoerenza nella sua politica con un pamphlet)
à l’elettorato quasi raddoppiò e i votanti maschi passarono dall’11% al 18%
à l’incremento maggiore toccò all’elettorato delle contee perché i conservatori capirono all’ultimo momento che conveniva ammetter al voto gli effauttuari legati a ideologia politica del proprietario terriero
= introduzione del [registro] = passaggio centrale del diritto elettorale
1835 = [Municipal Corporation Act] = le elezioni amministrative diventano elettive, con suffragio più ampio delle politiche = base locale molto vivace per la formazione di una classe politica
1836 = manifesto [People’s Charter] dell’artigiano londinese LOVETT, con allusione alla Magna Charta, manifesto della società di ispirazione radicale e operaia [LONDON WORKING MEN’S ASSOCIATION]
à sviluppò una tecnica di coinvolgimento diretto attraverso la mobilitazione popolare in Ass. Pubbliche
à eventi simili c’erano stati, ma il cartismo resero sistematico il ricorso
à i cartisti svilupparono la tecnica della petizione
à ma il risultato della pressione fu nullo perché il parlamento si rifiutò di prendere in considerazione il dicumento, anche se i cartisti lasciarono un patrimonio importante di quadri qualificati
1837 = incoronazione delle REGINA VITTORIA (dinastia Hannover-Coburgo), succede a GUGLIEMO IV
1839 = fu il culmine massimo dei meetings cartisti
1850-60 = rimozione della memoria del cartismo per l’aumetato bennessere e pacificazione delle classi medie
1865 = GLADSTONE perde il seggio anglicano-conservatore di Oxford
luglio 1865 = i radicali si rafforxzano con BRIGHT e MILL dopo la morte del leader storico COBDEN
18 ottobre 1865 = inizio nuova politica britannica fondata sui partiti con la morte del premier PALMERSTON = GOVERNO RUSSELL liberale
à l’ipotesi del governo al centro con limitato ricorso ai partiti era venuta meno
à la tradizione del conservatore PEEL di eludere lo scontro sui grandi temi ideologici, come lui fece lasciando il suo partito sul tema del liberalismo, si era rotta
à Russell, liberale, doveva subito affrontare il problema della riforma elettorale
à si doveva scontrare con la forza dei radicali di Bright
à fu prorpio il radicale MILL a scoprire in Gladstone (ex-gruppo Peel) il politico della nuova era
à lo stesso liberale LOWE, che vedeva nell’astrattezza delle riforme lo spettro della Riv. Fr., fondò con ELCHO la Fronda liberale [“LA CAVA DI ADULAM”] (rifugio di Davide dalla persecuzione di Saul)
à prorpio sulla legge elettorale Gladstone si conquistò la fama di oratore politico
18 giugno 1866 = GOVERNO DERBY conservatore (imp. Disraeli), dopo che 40 liberali di Russell votarono con l’opposizione
à ma non potè certo affossare la riforma elettorale che tanto appassionava l’opinione pubblica
1867 = [Second Reform Act] = 2a Grande RIFORMA ELETTORALE = modesto incremento dell’elettorato urbano, voluto da Disraeli per spezzare i lliberali e guadagnarsi l’appoggio dei radicali
= creazione dell’Unione Nazionale delle Associazioni Conservatrici e Costituzionali [NUCCA]
1868 = fino a questa data il 50% dei seggi era incontestato = non c’era battaglia elettorale per risultato scontato
à combattere una elezione significava investore denaro, pagare feste, da bere, beneficenza
febbraio 1868 = GOVERNO DISRAELI conservatore, dopo ritiro di Derby perché malato
novembre 1868 = ELEZIONI e GOVERNO GLADSTONE liberale, dopo aver verificato il “salto nel buio” degli avversari alla riforma; vittoria non per modifica legge elettorale, ma cattivo governo conservatore
à ma Gladstone ebbe difficoltà a gestire la vittoria date le tante anime del liberalismo
1870 = lotta per l’educazione pubblica
= creazione del Conservative Central Offfice
1871 = istuituzione del [Local Government Board]
1872 = introduzione del voto segreto col [Ballot Act]
= il conservatore GORST va a presiedere NUCCA e Coservative Central Office
aprile e giugno 1872 = famosi 2 discorsi DISRAELI a Manchester e al Crystal Palace di Londra = ha proposto la dicotomia partito conservatore “imperiale e nazionale”/partito liberale “cosmopolita
à il fulcro del suo discorso stava nella politica estera di garnde stato dei conservatori
à fece anche aperture sociali per l’elettorato popolare
marzo 1873 = GALDSTONE, pragmatico, ha la cattiva idea di costituire in Iralanda una Università Cattolica per risolvere la questione irlandese; DISRAELI al momento non volle succedergli perché la reputava una sconfitta occasionale
gennaio 1874 = ELEZIONI e GOVERNO DISRAELI, Gladstone cade sulla riforma del marzo (che aveva trovato contro sia igli anglicani che i cattolici) e sulle divisioni liberali
à Gladstone, riformatore di cui molti avevano paura, si ritirò così dalla politica
à intanto CHAMBERLAIN, radicale, pubblicava l’articolo [“The next page of Liberal Programm”] = dove dichiarava la fine del governo di uomini eminenti, e l’inizio di obiettivi programmatici concordati a livello di partito
marzo 1876 = DISRAELI propone, nell’ottica di politica espansionista e coloniale, la REGINA VITTORIA imperatrice dell’India
à ai Comuni i liberali erano in difficoltà, perché a succedere Gladstone fu scelto il whig HARTINGTON, compiacente nella “grande politica estera” conservatrice
à c’era poi il sostegno all’Impero turco che aveva represso nel sangue i sudditi cristiani nei Balcani
à è a questo punto che Gladstone rientra sulla scena come grande moralizzatore (Gom: Grand Old Man) con il pahmplet [“Bulgarian Horros”]
à nonostante ciò per un periodo di tempo potè mantenersi ancora saldamente al potere = a) con il ministro degli Interni CROSS aveva avviato un’ampia serie di leggi sociali b) in politica estera dopo i casi di India e Turchia aveva ripreso in mano la situazione
1877 = CHAMBERLAIN, con i radicali in fermento contro Hartington, con base locale a Birmigham fonda la [NATIONAL LIBERAL FEDERATION - NLF], che proporrà come modello, contando sui seguaci di Comte
1879 = possibilità di rovesciare Disraeli per il rovescio di una missione coloniale a Kabul
à Gladstone attacca cambiando seggio elettorale dopo la caduta di Oxford (1865), e considerando Greenwhich solo ripiego a breve, passa al Midlothian (Edimburgo) che era conservatore ma conquistabile
24 novembre 1879 = prima campgana di Gladstone nel Midlothian (enorme successo meetings e treno)
à aveva escogitato la trovata retorica di “mettere le masse al di sopra delle classi”, avviando un discorso sull’integrazione nazionale di gruppi sociali separati
à sviluppò a fondo la tecnica già sperimentata nelle Bugarian Agitations di comizi pubblici pianificati in modo da poter essere ripresi dalla stampa
31 marzo 1880 = ELEZIONI e GOVERNO GLADSTONE, successo travolgente (nonostante i tentativi delle regina di mettere Hartington) = maggioranza larga e composita: dagli irlandesi ai radicali
à Gladstone ebbe difficoltà a tenere insieme queste componenti
à nonostante difficoltà in politica estra (Egitto, 1882; Sudan, 1884) arrivano le riforme elettorali
= a seguito della sconfitta elettorale nascita con GORST del [QUARTO PARTITO] (dopo lib., consev., irland.)
à iniziò a contrastare il leader liberale con opposizione parlamentare ma anche demogogia
à divenne leader emergente RANDOLPH CHURCHILL che incentrò il doiiscorso su una contro-demagogia e su una tory democracy
aprile 1881 = morte di Disraeli, cui era succeduto SALISBURY
à acuto intellettuale che aveva capito il cambio che stava avvenendo: “il partito delle riforme fa nascere il partito della resistenza, che non è un ritorno all’indietro, ma il fare affidamento sul partito conservatore per un fluire di riforme importanti”
à del resto i conservatori potevano contare su una buona tradizione organizzativa (NUCCA 1867, Conservative Centrale Office, 1870): infatti non erano circoli dove discutere di idee su cui tutti dovevano essere d’accordo, ma luoghi per organizzare i principi conservatori per le masse (“Quarto partito”)
à ma fu solo dopo la sconfitta conservatrice del 1880 che il tema dell’organizzazione prese piede
1882 = bombardamento inglese di Alessandria nella guerra d’Egitto
1883 = [Corrupt Practice Act] = che fissava un tetto alle spese elettorali RIFORMA ELETTORALE
= per accentuare l’opposizione del Quarto partito CHURCHILL, GORST E WOLFF fondarono la [PRIMROSE LEAGUE] sciatta massoneria con l’obiettivo esposto di far socializzare nel temp libero tutte le classi, ma in realtà con lo scopo di far sognare le classi medie di poter stare al fianco dell’aristocrazia
à le cifre della sua militanza sono ottimistiche (2 mln nel 1910), ma in realtà il suo peso era modesto
à però aveva il grande pregio di inaugurare una nuova tecnica di avvicinamento alla politica che superava la fase ideologica a favore A) dell’identificazione socio-culturale (intuiva una questine di classe anche al di fuori dei ceti operai) B) apriva alle donne: pur tenendole lontane dalle decisioni, le rendeva partecipi nell’organizzazione e nella propaganda
à Salisbury non amava questo genere di cose ma durante l’opposizione lasciò fare per aumentare le presioni sui liberali
1884 = [Third reform Act] = 3a Grande RIFORMA ELETTORALE = a) estensione dell’elettorato nelle contee b) revisione delle circoscrizioni [aumento dei seggi da 658 a 670]
à le 2 grandi riforme elettorali, del 1867 e 1884, non fecero che stabilizzare a livello parlamentare una trasformazione che il paese aveva già conosciuto
à non possono essere lette solo come aumento del suffragio, perché in effetti la realtà era ben diversa anche se si gridava all’Universale Maschile = nel 1911 poteva votare solo il 40% deli aschi adulti in collegi con rapporto di grandezza anche di 1 a 8, e le elezioni duravano anche 4 settimane
à rimaneva in vigore il sistema dl voto plurimo = si poteva votare in qualsiasi collegio dove si possedesse una condizione di ammissione (proprietà, affitto, ruolo di servizio (Chamberlain 7)
à crollati i miti delle divioni schematiche campagna = conservatori + città = liberalismo, i 2 partiti negoziarono nel dettaglio gli effetti dell’allargamento: Dilke per la maggioranza e Salysbury opposizione
= in opposizione al Quarto Partito e alla Primrose League, la sinistra trasforma la Democratic Federation in [SOCIAL DEMOCRATIC FEDERATION] e SHAW, SIDNEY, WEBB WALLAS fondano la [FABIAN SOCIETY], dal nome di Fabio Massimo romano “temporeggiatore” che aveva vinto Annibale = che interpreta la trasformazione sociale come evoluzione
à Gladstone non percepì il cambio di clima dato dalle nuove organizzazioni di sinistra e destra
giugno 1885 = Gladstone cade sul bilancio e si forma il governo SALISBURY per un mese
à per contrastare Salisbury, GLADSTONE lanciava il nuovo tema dell’[HOME RULE] = la larga autonomia amministrativa all’Irlanda, sconfessando CHAMBERLAIN che proponeva un programma di riforme (scuola elementare gratuita, governi di contea elettivi, riforma fondiaria, pagamento dei parlamentari, progressività fiscale)
luglio 1885 = ELEZIONI e nuovo GOVERNO GLADSTONE, con PARNELL, leader dei nazionalisti irlandesi,c ome ago della bilancia (86 seggi)
marzo 1886 = CHAMBERLAIN si dimetteva dal governo, in polemica con Gladstone sulla politica irlandese
à secondo lui non si doveva spezzare il sistema più costituzionale del mondo per degli ignoranti-violenti
à fu seguito dalla maggior parte dell’ala whig, tra cui il nemico stroico Hartington
à fondò un nuovo gruppo, dei [LIBERAL UNIONISTS], anche se le divergenze all’interno erano forti
luglio 1886 = ELEZIONI ANTICIPATE a causa della bocciatura del disegno di legge sull’home rule e GOVERNO SALISBURY
à ciò dimostrò che tutti i discorsi sul caucus dei partiti erano infondati visto che la NLF di Chamberlain non riuscì a salvarsi, ma si fuse con la [LIBERAL CENTRAL ASSOCIATION] – LCA (il segretario di entrambe fu Schnadrost fino al 1893)
à i parlamentari liberali scissi si salvarono per la gran parte solo grazie all’appoggio conservatore
à nel governo il personaggio più popolare era cero R. Churchill, cancelliere dello scacchiere
2 ottobre 1886 = R. CHURCHILL presenta il [manifesto di Dartfort] = ampio programma di riforme sociali che poco avevano da invidiare ai radicali
à a Salisbury non piacque questo attivismo, e soprattutto la proposta di dare ai nuovi corpi locali elettivi il potere di gestire i sussidi per i poveri
à così lo liquidò quando si scontro con la i ministri della marina e la guerra per i tagli sul bilancio
à al posto di Churchill arrivò GOSCHEN, un unionista liberale
1886-1887 = tentativi falliti di unificare in “partito hnazionale di centro” le brillanti posizioni di CHAMBERLAIN-R. CHURCHILL
marzo 1887 = BALFOUR, nipote di Salisbury, assunse il ministero per l’Irlanda
1888 = 1a riforma impornate governo Salisbutry = istruzione elementare gratuita
1890 = gli iralndesi perdono la compattezza a causa della relazione di PARNELL con una donna sposata (così fu anche liquidato il leader radicale Dilke)
1891 = riforma delle amministrazioni locali con l’introduzione del [London County Coucil]
à che però già nelle amministrative di quell’anno divenne un cartello delle sinistre del [PROGRESSIVE PARTY]
= [Conferenza di Newcastle] per i liberali, che cercarono di ricostruire la capacità d’azione
à pensavano di portarvici idee nuove, invece era i vecchi cavalli di battaaglia del liberalismo
à il rinnovamente avvenne solo con i giovani deputati gallesi, tra cui LLOYD GEORGE e ASQUITH, socialmente aperti ma anche disponibili alle lusinghe dell’imperialismo
à però il partito era spaccato sulla succesione: PRIMROSE o HARCOURT? Scelsero HARCOURT
1892 = ELEZIONI che riportano in scena i liberali, ma non nella misura che si attendevano: GOVERNO GLADSTONE, am con Salisbury arroccato nei Lords dove i conservatori avevano la maggioranza assoluta e dove pensava di affossare tutta la legislazione liberale
à Governo incerto: vecchia guardia del Gom + giovani all’Interno (GREY) e agli Esteri (ASQUITH)
1893 = fino a questa data Schnadhrost resta il segretario della LCA
= creazione del Rainbow Circle = nome segno di speranza che raccoglieva le persone “interessate allo studio delle questioni sociali”
gennaio 1893 = HARDIE, esponente del socialismo romantico pensa alla rappresentanza autonoma del movimento operaio, fondando a Bradford l’[INDIPENDENT LABOUR PARTY], con l’appoggio dei progressisti
1894 = l’incertezza del governo Gladsrone passa a ROSEBERY
à il governo non riuscì però ad uscire dalla questione irlandese, e perciò non si notarono nemmeno le riforme sociali di Asquith
luglio 1895 = ELEZIONI anticipate = valanga tory, perché in 185 collegi i liberali non avevano dato battaglia e in più si erano rafforzati i liberali gallesi e scozzesi = nuovo GOVERNO SALISBURY
à gli unionisti decisero comunque di mantenere la loro identità separata
à tutta la politica fu assorbit dalla politica militare e da CHAMBERLAIN Ministro delle Colonie
à tutta l’opinione pubblica era a favore dell’imperialismo e dell’impegno militare
1898 = questione boera nel Sud Africa cattivi rapporti inglesi-boeri del Transvaal = soluzione militare
= i liberali hanno perso la leadership di HARCOURT ritiratosi
à al loro interno c’era divisione fra imperialisti e vecchia sinistra
à il leader naturale alla succesione era ASQUITH, ma era imperialista, e poi non voleva rinunciare alla sua professione di avvocato
à così come leader si sceglie CAMPBELL-BANNERMANN, classico per le transizioni, scozzese di Glasgow, in cattiva salute e poco abile
à si presentava così l’occasione ai conservatori di sciogliere il parlamento e andare alle elezioni sull’onda delle crisi liberale e dei successi militari
1899 = nascita del [LABOUR REPRESENTATIVE COMMITEE - LRC], con HARDIE e, dal 1903, HENDERSON = nasce un sindacalismo nuovo non più legato alle sole aristocraziue operaie, ma al più vasto proletariato di fabbrica
à la sua fondazione è riuscita per mezzo delle spinte fabiane, dell’ILP, dell’SDF
à si era formalizzata al Conggresso dei sindcati a Plymouth e operativa nel 1900
à il proletariato di fabbrica non si sentiva infatti rappresentato dali liberali
à inoltre c’era una trasformazione sociale e culturale importante = A) l’economia era in relativo declino per via della concorrenza europea, specie tedesca B) frustrazione delle classi medie che puntavano ad aumentare il proprio potere C) la nazione aveva larghe fasce di sottosviluppo
1900 = WINSTON CHURCHILL entra in politica come unionista
ottobre 1900 = ELEZIONI “in divisa coloniale”, no liberali in 236 collegi, GOVERNO SALISBURY
à il successo era dovuto al clima non al successo del conservatorismo
à ma comunque per alcuni anni si potè vivere di rendita
1901 = morte Regina Vittoria e successione di RE EDOARDO VII (inizia la dinastia Sassonia-CoburgoGotha)
luglio 1902 = SALISBURY si ritira, non gli piace la condotta sessuale del Re= GOVERNO BALFOUR
à percepì il mutare del clima politico, ma non lo seppe affrontare per diffimcoltà interne al partito, nascita del LRC e del WSPU, per la diffcile politica estera e la’eterna questione irlandese
1903 = Henderson entra nel Labour Representative Commitee – LRC
à GALDSTONE capì che i liberali erano in crisi e non si poteva far fointa di nulla sull’LRC = si accordò per disperaazione col segretario dell’LRC MACDONALD
à la faccenda fu chiamata “new liberakism” dal Rainbow Circle
à il prohgramma del “new liberalism” prevedeva punti che apparteneva per tradizione ad entrambi i partiti = 1) politica sociale 2) progressività fiscale 3) riforma agraria; ma la novità stava nel soggetto: a realizzare le riforme non deveva essere la municipalità come consueto, ma lo Stato
à queste riforme non derivavano più da un impulso etico del ricco verso il povero, ma da un approccio scientifico alla realtà economica (la redistribuzione e l’assistenza sociale per mezzo della tassazione)
= altro cambiamento sociale era dato dalla richiesta delle donne di accedere la voto: nascita del [WOMEN’S SOCIAL & POLITICAL UNION –WSPU] delle PANKHURST
15 maggio 1903 = campagna di CHAMBERLAIN per la [Tariff Reform], per non essere fagocitato dal successo conservatore = politica protezionistica per rilanciare l’efficienza economica e garantire un buon sistema assistenziale pubblica
à ma il liberismo economico era una fede al centro come a sinistra
à infatti Gladstone era così popolare anche per i free breakfast table: la libertà da tasse per i generi di largo consumo a prima colazione
luglio 1903 = ed infatti i conservatori fecero una [Free Food League]
à tanto che BALFOUR fece sì che Chamberlain se ne andasse dal Governo, aiutato dall’attenzione distolta dai dazi per mezzo della guerra russo-giappones
1904 = WINSTON CHURCHILL passa ai liberali
febbraio 1904 = guerra russo-giapponese
25 novembre 1905 = ROSEBERY dichiara che non vuole una nuova home rule, tanto che BLAFOUR credette di poter sfruttare un’altra divisione liberale per le difficoltà del suo Governo
gennaio 1906 = ELEZIONI anticipate per le dimissioni di BALFOURche credeva di poeter sfruttare la divisione liberale del 25 novembre = valanga liberale e GOVERNO CAMPBELL-BANNERMANN
à anche se un accordo Asquith-Haldane-Grey voleva limitarne il potere
à l’LRC si formalizza nel LP di MACDONALD
à fu misto di tutte le correnti principali, dai radicali Morley e Burns, alla nuova generazione di Lloyd George, agli uomini di apparato come Gladstone, ai liberali imperialisti come Asquith, Haldane, Grey
1906 = 1° progetto di legge per l’abolizione del voto plurimo, rigettato dai Lords
1908 = morte di Campbell-Bannermann e successione con GOVERNO ASQUITH
à idea centrista basata sulle leggi sociali e sulle pensioni di vecchiaia
novembre 1909 = rigetto ai Lords del “Bilancio del Popolo” di Asquith che spaventava i conservatori = finanziamento delle spese tramite = a) tasse di successione b) vendita terre c) tasse sugli alcolici
à era l’occasione che i liberali aspettavano per espugnare la rocca conservatrice dei Lords, “che non rappresentava la nazine vera ma i propri portafolgli”, “la Camera dei Lords ha cessato di essere il cane da guardia della Costtituzione e si è trasformata nel barboncino di Balfour” (Lloyd George)
à la via più rapida per la risoluzione del conflitto era creare nuovi lords liberali, cioè altri 500 Pari
à ma si preferì percorrere la via del responso elettorale
gennaio 1910 = ELEZIONI anticipate dopo lo sciogliemento della Camera del dicembre 1909, ma la situazione non si sbloccò perché liberali e conservatori si pareggiarono mentre crescevano i laburisti e gli irlandesi
à si provò a trovare un compromesso mentre ormai si parlava di una riforma del sistema parlamentare
maggio 1910 = la situazione è complicata dalla morte di Edoardo VII, cui succede il RE GIORGIO V
10 novembre 1910 = nuovo sciogliemnto dei Comuni: per la prima volta in UK si votata 2 volte in 1 anno, ma l’opinione pubblica non si fece coinvolgere e il risulatto restò uguale al gennaio
à i conservatori pensavano di poetre aggiare la riforma dei Lords con il referendum popolare sulle leggi contestate, ma questa proposta non passò
à intanto il Repromette la creazione di altri 250 Pari liberali
11 agosto 1911 = [Parliament Act] = il disegno di legge per la riduzione deoi poteri passa ai Lords a causa dell’appoggio ai liberali 1) dei vescovi anglicani 2) del “gruppo di Giuda” (unionisti di Chamberlain e Hartington passati dai liberali ai conservatori, e in questa occasione di nuovo ai liberali)
à perde non solo il bicamerali8smo ma la peculiarità della nobiltà come balance of power
à fu una delusione per gli estimatori del modello UK in Europa, ma in UK il tutto fu riassorbito subito
1912-13 = molti scioperi, fra cui nei distretti minerari e nelle ferrovie
febbraio 1913 = dopo gli scioperi l’ala operaia spingeva i laburisti a rivedere l’alleanza con i liberali
à non funzionò neppure l’idea della riforma agraria di Lloyd George
à né il 2° progetto di legge per l’abolizione del voto plurimo, rigettato dai Lords (il 1° del 1906), che fra l’altro voleva abbassare i requisiti d’ingresso al voto ed aprire alle donne
1914 = 3° progetto di legge per l’abolizione del voto plurimo, rigettato dai Lords
luglio 1914 = scoppiò di un’altra crisi in Irlanda, che mise in mostra che spazi d’intesa fra partiti non esistevano
à e i conservatori aspettavano di rovesciare i liberali alle elezioni, ma la 1GM cambiò i piani
à i liberali non volevano armare la nazione, ma Asquith era un imperialista
à e gli indugi potevano essere rotti con l’attacco al Belgio neutrale (“difesa del diritto internazionale”)
à anche il vertice sindacale appoggiò la politica governativa
à anche se non mancarono i pacifisti conme MacDonald
maggio 1915 = il governo Asquith (dal 1908!) fu costretto ad allargare ai conservatori anche se tutti tranne Balfour vennero messi in ministeri minori (ciò dimostra che i liberali si stavano disintegrando)
1916 = i nazionalisti iralndesi del Sinn Fein fecero scoppiare la rivolta in Iralnda (lunedì di Pasqua)
6 dicembre 1916 = dimissioni Asquith e GOVERNO LLOYD GEORGE, anche dopo le sue manovre di corridoio che avevano psaccato ilpartito liberale
à paradosso nella storia UK: non aveva mandato elettorale, era arrivato al di fuori del Parlamento
à e poiché il leader liberale era Asquith ci arrivò anche senza collocazione partitica
à così se ne uscì dicendo che era un’ala indipendente del liberalismo
à “la capra” deicise che il governo era un affare da lasciare nelle mani di pochi
à perciò si labnciò senza esitazioni in una brillante condotta dirigista della guerra, anche se la valutazione non era brillante (ma potè beneficiare della vittoria)
1918 = approvazione del nuovo Statuto del Labour Party: nonostante fosse stata la vecchia guardia LP Henderson-MacDonald-Snowden a volere la trasformazione del partito, gli eletti alle successive elezioni scelsero a leader il minatore scozzese ADAMSON
à secondo alcuni la trasformazione segnava però solo l’affermazine del potere sindacale
à MacDonald stesso non amava il testo, considerandolo troppo vicino al TUC
à secondo altri iltesto rpomuovendo il vertice sindacale, rompeva con la politica localistica tradizionale
à ma soprattutto, il LP agiva sulla base di “lealtà politiche” sconosciuta al sistema
à in questo contesto si spiega il famoso “punto IV” che si parlava del “dovere di andare verso la proprietà collettiva dei mezzi di produzione” (radice mitica e utopistica che lo differenziava da altri partiti)
5 febbraio 1918 = RIFORMA ELETTORALE che introduce il Suffragio Universale Maschile e alle donne di almeno 30 anni che avessero un diritto elettorale amministrativo(da 8 a 13 mln); furono rivisti i collegi
à i conservartori pensavano diguadagnare dai nuovi collegi, soprattutto nei sobborghi residenziali urbani, e videro di buon occhio il suffragio perché pensavano al maggio rpatriottismo della gente post-guerra
à radicali e laburisti erano contenti di aver avuto la riforma simbolo
à la legge stabiliva anche che le votazioni si tenessero lo stesso giorno su tutto il territorio
14 novembre 1918 = i laburisti si ritirano dal governo di coalizione dopo il fallito tentativo di Lloyd George di allargare ad Asquith
14 dicembre 1918 = ELEZIONI “cupon election”, dalla decisione di presentare la precedente coalizione Lloyd George-conservatori + Milner, e di nuovo GOVERNO LLOYD GEORGE
à alle elezioni si presentarono 5 componenti: i lloydgeorgisti, gli asquithiani, i conservatori, i laburisti, il [NATIONAL DEMOCRATIC PARTY] di MILNER (un vecchio partito operaio conservatore)
à gli asquithiani e i laburisti erano andati male
à gli iralndesi si erano trasformati = il nuovo Sinn Fein si rifiutava di sedere a Westminster e proclamò un parlamento secessionista a Dublino
à ma i liberali veri non esistevano più = i lloydgeorgisti erano in pratica conservatori in libera uscita, come WINSTON CHURCHILL, figlio di Randolph,e ntrato come unionista e poi liberale
à la riforma aveva favorito il LP perché compattato gli operai, am per cogliere i frutti bisognava aspettare che: a) si smorzasse l’effetto vfittoria 1GM b) i liberali non attirassero più voti operai ed intellettuali
à è l’unico vero governo di coalizione della storia UK: quelle belliche erano solo necessità e quelle 1931-39 solo apparenti
à mise a cancelliere dello scacchiere il conservatore LAW, vero artefice della spaccatura liberale e della creazione di uno spazio politico per i laburisti sulla strategia del divide et impera
à governo inizialmente assorbito dalla conferenza di pace e l’eterna questione irlandese
1920 = dai riflessi russi, fondazione del PC britannico che chiese invano di essere affiliato al LP
= difficoltà economiche dovute all’inflazione
= i lloydgeorgiani non erano riusciti a fondersi con i conservatori, mentre Lloyd Gerorge fu espulso da Asquith dai liberali
21 novembre 1920 = “domenica di sangue”: terrorismo IRA e repressione dalla polizia
1921 = scioperi in vari settori + problemi della coraggiosa politica di edilizia pubblica di ADDISON
17 maggio 1921 = dimissioni di LAW per poblemi di salute e successione di CHAMBERLAIN JR., senza statura politica né del padre né di Law
dicembre 1921 = si raggiunse l’accordo di una certa indipendenza delle contee cattoliche irlandesim netre le 6 protestanti dell’Ulster rimanevano alla UK
à con questo successo Lloyd George sperava di raddrizzare la coalizione, indebolita da dimisisoni LAW
gennaio 1922 = dopo l’espulsione di Lloyd George, fonda i [NATIONAL LIBERALS - NL]: ma voleva dire trovare soldi con la “vendita degli onori”, cioè nominare Lord persone facoltose che ricompensavano il partito
febbraio 1922 = YOUNGER, P. dei conservatori e industraile della birra, I pronunciò a favore di una seconda “cupon election” e rilanciò la domanda di una riforma della Camera dei Lords
luglio 1922 = scoppia lo scandalo sulla “vendita degli onori” di Lloyd George e vide il poco sostegno che aveva
18 ottobre 1922 = dopo la riunione conservatori voluta da CHAMERLAIN-LAW, LLOYD GEORGE si dimise
23 ottobre 1922 = GOVERNO LAW, che aspetta qualche giorno perché voleva prima essere eletto leader tory
15 novembre 1922 = ELEZIONI: conservatori 5,5, laburisti 4,2, liberali 4,1 => il terzo polo esisteva, nel GOVERNO LAW
à il garnde fatto non fu solo il successo laburista ma anche la doppia alleanza fra “moral reformers” e vertici sindacali, con MACDONALD rieletto leader
1923 = tentativi di riunificazione dei liberali dopo la spaccatura di Lloyd George
maggio 1923 = LAW si dimette per cancro: succesione difficile; va a GOVERNO BALDWIN
à mette nelgoverno l’altro figlio di Jospeh Chamberlain, Neville CHAMBERLAIN
à chiede al Rele elezioni anticipate (ragioni oscure)
novembre 1923 = ELEZIONI anticipate: disastro per i conservatori, aumentarono di moltio i seggi laburisti: GOVERNO MACDONALD
à fu fatto a stento, fu un governo di minoranza, solo perché i liberali fonivaqno il loro appoggio esterno
à ovviamente la questione dei rapporti laburismo/comunismo era scottante
à bastò un affare di polizia giudiziaria mal gestito, l’incriminazione di un direttore di giornale comunista per propaganda a farlo cadere
8 ottobre 1924 = governo MacDonald cade, e la domanda di tranquillità favorisce i conservatori: GOVERNO BALDWIN (si succedono 3 governi Baldwin intervallati da 2 governi MacDonald)
à sono i liberali ad essere spiazzati: accuse da dx per l’appoggio ai labursit, e da sn per la caduta
à Baldwin, da mediatore, cercò di coinvolgere tutti nel suo governo, dai due CHAMERLAIN, e CHURCHILL come cancelliere dello scacchiere
1926 = sciopero mitico nella storia UK, l’unico che ha spaccato in due il Paesee ha mostrato la forza sindacale
à il governo Baldwin è caratterizzato proprio da questo sciopero
à CHURCHILL, fortemente antisocialista, si mise a dirigere il giornale governativo [“British Gazette”], per riempire il vuoto giornalistico dovuto allo sciopero dei tipografi => attacco al mito operaio
à N. CHAMBERLAIN era invece il paladino della razionalizzazione dell’amministrazione, in modo da renderla dipendente dal governo
= LLOYD GEORGE e i suoi da “indipendenti” liberali rientrano nelle fila del partito, perché ASQUITH lascia, riempendolo di lloydgeorgiani e rivitalizzando l’intellettualità liberale
1928 = [Equal Franchise Act] = estensione del voto alle donne, come gli uomini: altri 5 milioni
= il conservatore DAVIDSON fonda il [“Reasearch Department”] dopo la scelta dell’iniziare la politica dei tecnici anche da parte dei conservatori
30 maggio 1929 = ELEZIONI e GOVERNO MACDONALD, perché i liberali pur forti perdono consensi
à il ministero era fortemente di partito, con MOSLEY come vice, HENDERSON agli esteri e SNOWDEN cancelliere dello scacchiere
à per la prima volta nella storia donna nel governo: BONDFIELD al Ministero del Lavoro
à si trovò a freonteggiare la crisi del 1929 di cui non si erano percepiti i sintomi
à iniziò il nervosismo di tutti: i liberali rivolevano il loro spazio, Moley una politica keynesiana, mentre Snowden no
à MacDonald scontentò tutti: il progetto di riforma elettorale affossò e Mosley si dimise
1929-agosto 1931 = anche i conservatori non erano in buone acque: BALDWIN sempre sotto attacco dal partito
1929 = problema dell’India per cui si auspicava una politica all’irlandese => ma CHURCHILL era fortemente contrario tanto che entrò in forte collisione con i conservatori
1931-39 = fitte coalizioni di partito, ma solo apparenti
1931 = dimissioni di CHURCHILL dal gabinetto ombra dopo la questione India
febbraio 1931 = come fascista UK MOSLEY fonda, con successo nullo, il [NEW PARTY – NP] ed era a sostegno delle tesi keynesiane
23 agosto 1931 = MACDONALD si dimette perché non si riesce a trovare una soluzione alla crisi = lui vuole accordo ma conservatori e liberali si rifiutano
à l’incontro con TUC si rivelò fallimentare perché non voleva tagli della spese che toccassero le indennità alla disoccupazione, e anche HENDERSON si schierò col TUC
à il Reperò rifiuta le dimissioni convincendolo che era meglio trovare una “coalizione nazionale”: BALDWIN per i conservatori e SAMUEL per i liberali si dichiararono disponibili
à formazione diun governo ristretto caduto subito per l’estromissione di MACDONALD da leader, sostituito da HENDERSON
settembre 1931 = abbandono della parità aurea della sterlina
à i laburisti si guadagnarono la fama di rivoluzionari irresponsabili
à i conservatori e la linea centro-moderata di Law-Baldwin ne trasse vantaggio
3 ottobre 1931 = il liberale SIMON fonda il [LIBERAL NATIONAL PARTY - LNP] a seguito della rottura con Samuel-Lloyd George perché era favorevole alle protezioni doganali
à sarà un partito che resistera fino a dopo 2GM, epoi si scioglierà nei conservatori
27 ottobre 1931 = dopo lo scioglimento della legislatura si va a ELEZIONI anticipate: ultravittoria conservatrice e GOVERNO MACDONALD
à alle elezioni partecipò anche il [NATIONAL LABOUR PARTY], il partito che MACDONALD creò per sé, ed era di fatto un ostaggio dei conservatori
à come cancelliere dello scacchiere andò NEVILLE CHAMBERLAIN
à aveva perso il sostegno di Snowden passato alla camera alta
1932 = MOSLEY si converte definitivamente al fascismo dopo un incontro con Mussolini, e fonda la [BRITISH UNION OF FASCISTS]
à ebbe un discreto successo subito perso per la scelta dei metodi violenti, e la ripresa economica
= diviene leader del LP LANSBURY, unico membro del NEC che aveva conservato il seggio
à questo è un cambiamento significativo perché la presenza di parlamentari al vertice del partito era forte, ma viene presto a cadere per la frattura generazionali e il rinnovo della militanza interna
à lui era un uomo della vecchia guardia, lavoratore emigrato in Audstralia, legato al socialismo cristiano, e quindi pacifista ad ogni costo
= il laburista DALTON fonda l’[“Xyz Club”] = luogo d’incontro fra gli economisti laburisti e i protagonisti della vita economico-finanziaria
1933-35 = inizia il declino fisico di MacDonald che è anche politico e lo porta alle dimissioni
1935 = il partito di MOSLEY non si presenta alle elezioni
= il vice di Lansbury ATTLEE, modesto uomo di apparato, è eletto leader del LP, dopo le dimissioni di Lansbury a seguito del suo pacifismo per la questione abissina
à le tre figure più importanti del nuovo laburismo = 1) MORRISON (pragmatico, fama come ministro dei trasporti nel 1929) 2) DALTON (brillante, figlio del precettore di Giorgio V, Xyz Club) 3) CRIPPS (ascetico e complesso, cause tecniche come avvocato, uno dei pochi parlamentari non sindacali, che lo portarono a tensioni col NEC)
29 novembre 1924 = discorso di CHURCHILL sul vero tema, la politica estera: questione del riarmo che nota la disparità fra forza aerea tedesca e UK, intensa discussione sui dittatori e sull’abissinia, per Churchill il problema minore è l’iItalia e quello maggiore la Germania
17 gennaio 1935 = LLOYD GEORGE propone una sorta di new deal britannico e MACDONALD è d’accordo, ma si scontra con N. Chamberlain e si dimette, cedendo il posto al GOVERNO BALDWIN
à i laburisti avevano un crescendo alle ELEZIONI
à se èvero che il segnale di cambiamento c’era, nell’immediato c’erano altri problemi
1936 = MOSLEY trasforma il suo partito: [BRITISH UNION OF FASCIST AND NATIONAL SOCIALISTS]
à passò ad un deciso antisemitismo
à fu soppresso subito attraverso una serie di leggi che richiamavano all’ordine pubblico
20 giugno 1936 = muore Giorgio V e gli succede RE EDOARDO VIII però costretto ad abidicare per la relazione con l’amercana divorziata Simpson
12 maggio 1937 = incoronazione di RE GIORGIO VI, fretello di Edoardo
28 maggio 1937= Baldwin esce di scena e cede al GOVERNO NEVILLE CHAMBERLAIN
à Neville puntava tutto sulla politica estera e sognava di essere l’uomo dell’appeasement , restaurando l’equilibrio europeo con Hitler per mezzo di Mussolini
à ma vari fattori furono di disturbo a Chamberlain = 1) MACMILLAN, espressione del conservatorismo intellettuale e delle èlite colte, editore, che si legò a Churchille e considerò Chamberlain “classe media”
à 2) frizioni governtive = il ministro degli Esetri EDEN non si fidava di Mussolini
à 3) la questione del riarmo guadagnava terreno nell’opinione pubblica, anche con DALTON
à DALTON, MACMILLAN e CHURCHILL ebbero intensi contatti
1938 = EDEN si dimette perché Chamberlain ha saltato il Foreign Office nel trattare con Mussolini, ma l ha fatto tramite l’ambasciatore italiano a Londra DINO GRANDI
29 settembre 1938 = appeasement = pareva comporre i cnflitti e coronare il successo di Chamberalin: offerta di Hitler dei negoziati di Monaco e Mussolini come pacificatore
à CHURCHILL non si arrese alle apparenze e parlò di “sconfitta totale”
à Chamberlain rifiutava di riperendere al governo Eden e Churchill nonostante Hitler mostrasse volontà di guerra e Mussolini invase l’Albania
25 gennaio 1939 = dimissioni di CRIPPS dal LP dopo la bocciatura del suo memorandum per la lotta ai fascismi, contro il pacifismo del partito => l’iniziativa aveva scatenato una rottura nel partito
maggio 1940 = disastri della Norvegia
à il governo Neville è spacciato: si pensava a coalizione con i laburisti ma con un nuovo premier
à quando dichiarò la guerra pensava di gestirla come Asquith nel 1914, ma si sbagliò
10 maggio 1940 = GOVERNO CHURCHILL, tirando fuori UK dal disastro e dando l’illusione alla UK di essere una potenza imperiale
à aprì ai laburisti e nella primissima fase mantenne nel governo N. Chamberlain
à entrarono nel gabinetto i due laburisti ATTLEE e GREENWOOD
ottobre 1940 = CHURCHILL eletto leader conservatore: avrebbe potuto provare a fare il leader “sopra i partiti”, ma pensando ai rischi di una posizione non tradizionale, rientrò nei tory
ottobre 1944 = il NEC laburista dichiara di voler affrontare le elezioni da indipendente
à solo con il profilarsi della vittoria si aprì infatti uno spazio per le questioni politiche
1945 = CRIPPS è riammesso al partito e diventa l’austerity laburista
maggio 1945 = i laburisti si ritirano dal governo (la guerra, finita in Europa, continuava ad Oriente), e alle ELEZIONI però Churchill perse incredibilmente: liberali solo 9% e vittoria laburista: GOVERNO ATTLEE
à risultato stupefacente perché si pensava ad un Churchill invincibile dopo la vittoria
à ma Churchill era in realtà visto più come un indipendente che come capo-partito
à e poi la gente rimproverava ai partiti di aver portato la Uk così maldestramente in guerra
à Attlee era tutto meno che rivoluzionario: era più legato alla vecchia lezine del “nuovo liberalismo: le teorie di KEYNES in economia e BEVERIDGE nella pinaificazione dei servizi sociali
à era un leader perfetto per una ricostruziuone diifficile: medio-borghese nei gusti, misurato nei modi
à nel frattempo LASKIE era divenuto presidente del LP
à Atlle si circondò di MORRISON e BEVIN agli Esteri, il secondo bravo, entarmbi competitivi e “prime donne”; e di DALTON al Tesoro: convivenza difficile, lui aveva un’ottima preparazione da economista
à accanto a questi personaggi c’eè BEVAN alla sanità, leader della sinistra interna, che guiderà una delle politiche più controverse di questa fase
1946-49 = grande ondata di riforme = nazionalizzazioni = BoE, settore carbonifero, elettricità, ferrovie, gas, settore siderurgico e metallurgico, servizio sanitario
novembre 1946 = nazionalizzazione con BEVAN del servizio sanitario, cosa fortemente osteggiata dai medici
1947 = la ricostruzione si rivelò subito difficle per l’inevrno peggiore del secolo: difficoltà di rfiornimenti e combustibili
novembre 1947 = DALTON si dimette per le difficoltà economiche della ricostruzione e lo sostituisce CRIPPS: inizia politica a) osteggiata da classi medio-alte per le restrizioni, ma b) amata per l’egualitarismo dei sacrifici
à conservatori volevano cavalcare il risentimento delle classi medio-alte, ma i laburisti usarono toni duri
1948 = ultima RIFORMA ELETTORALE = 1) abolizione del voto pluirimo a distanza di 40 anni dai primi progetti di legge (1906, 1913, 1914) 2) revisioni delle circoscrizioni 3) abolizione dei seggi elettorali
à e così i laburisti pensavano di essere in buona posizione
= rinnovo dei conservatori per opera di BUTLER = 1) rinnovo dell’apparato di ricerca del partito 2) fondazione dello [Swinton College] per la formazione degli attivisti politici 3) creazione dello [Young Conservative] per la formazione dei giovani, e di FIFE = suggerì un tetto ai contributi che i candidati potevano dare alle organizzazioni locali (di mo che fossero attivi nella ricerca di mezzi e di persone abili anche se non ricche)
luglio 1948 = entrata in porto della nazionalizzazione del servizio sanitario
estate 1948 = iniziano i problemi in politica estera = colpo si Stato a Praga e blocco di Berlino cxhe sanciscono l’avanzare dell’URSS
aprile 1949 = creazione della NATO
8 settembre 1949 = CRIPPS dovette arrendersi a svalutare la sterlina per l’incessante crisi economica
23 gennaio 1950 = ma i risulattaio delle ELEZIONI non furono confortanti per i laburisti: benchè hanno la maggioranza, i conservatori guadagnano 2,5 mln di voti
à ciò era dovuto alla crisi economica ma anche al rilancio organizzativo dei tory, col nuovo reponsabile WOOLTON (e i precedenti interventi di Butler e Fife)
gugno 1950 = scoppio della guerra di Corea
ottobre 1950 = dimissioni di CRIPPS dal Tesoro, sostituito da GAITSKELL, pupillo di dalton (Bevan si irritò sentendosi scavalcato)
aprile 1951 = GAITSKELL introduce nuova tassa su protesi dentarie e occhiali per far fronte a guerra di Corea
à BEVAN si sente di nuovo scavalcato e grifda all’attentato del principio della sanità gratuita, chiamando la sinistra a battaglia
à Attlee che era in ospedale, sottovalutò la crisi
25 ottobre 1951 = ELEZIONI che sancirono la sconfitta dei laburisti, e dettero il colpo di grazia ai liberali: ritorno del GOVERNO CHURCHILL
à il gabinetto era caratterizzato dalla vecchia fronda conservatrice EDEN/MACMILLAN/BUTLER (a quest’ultimo il Tesoro che non ruppe con l’impostazione di Gaitskell: tasse moderate e spese sociali)
à nessuna intenzione di ribaltare quanto fatto dai laburisti: infatti vollero ampliare la politica sociale
febbraio 1952 = morte Giorgio VI e REGINA ELISABETTA II => dopo la cui successione regna l’insicurezza perché si parla di un ricambio anche del vecchio Churchill, che peerò non vuole demordere
1953 = straordinaria performance di MACMILLAN all’Edilizia: 318mila nuove abitazioni
1954 = abolizione delle misuer di razionamento alimentare perché si considerava chiuso il dopoguerra
1955 = BUTLER cadde proprio sul bilancio giudicato addirittura troppo morbido, cui successe lo stesso MACMILLAN, in un quadro di difficoltà del governo per il razionamento e leincertezze su Churchill
aprile 1955 = dimissioni CHURCHILL e successione EDEN, che volle la verifica elettorale
maggio 1955 = ELEZIONI senza sorprese: GOVERNO EDEN
à avvenimenti che scossero il LP, già in crisi per le lotte interne fra destra (GAITSKELL) e sinistra (BEVAN): i lpartito e il NEC tendevano però tutto a sinistra con Bevan
à per questo dal LP crescevano nuovi gruppi come il [MOVEMENT FRO COLONIAL FREEDOM] di BENN
à WILSON invece aveva abbandonato la sinistra per tornare con il centro
dicembre 1955 = compromesso all’interno del LP: GAITSKELL leader
1956 = BEVAN del LP ritornava nel governo ombra => a contribuire al ricompattamento era la crisi dell’estrema sinistra a seguito della repressione russa delle proteste in Polonia e in Ungheria
luglio 1956 = il presidente egiziano NASSER nazionalizza il canale di Suez
à Eden pensa a Nasser come il “Mussolini arabo”: vuole fermarlo militarmente, sebbene perplessità USA
30 ottobre 1956 = Eden monta una gigantesca operazione e si allea con Israele e lo spinge alla guerra con l’Egitto => il riisultato ottenuto fu solo una condanjna verdo Francia e UK da parte dell’ONU
9 gennaio 1957 = dopo la crisi di Suez Eden si dimette e lo sostituisce il conservatore MACMILLAN
à MacMillan già da tempo ambiva a scavalcare Eden
à batteva la possibile candidatura rivale di Butler
à in sostanza Suez era stato un episodio in un’era di crescente benessere che portava la gente a dare scarsa attenzione alle teorie generali
estate 1957 = grossa crisi finanziaria riassorbita presto, nonostante le dimissioni di MacMillan
1958 = grande campagna d’enorme successo per il disarmo nucleare, che però riaccese la lotta nel partito laburista
= MACMILLAN tenta di riformare i Lords pere ridargli un peso, ma di fatto creando solo una “nobiltà vitalizia” (la riforma non riuscì nemmeno a Wilson nel febbraio 1968)
ottobre 1959 = ELEZIONI: di nuovo vittoria “SuperMac” GOVERNO MACMILLAN
à i liberali sembravano risorgere sotto la guida del nuovo leader GRIMOND
à i laburisti avevano ritrovato una certa unità interna dopo lo scontro della sinistra con GAITSKELL che proponeva quello che aveva proposto l’SPD tedesca = abolizione del quarto stato e vaga nazionalizzazione dei mezzi di produzione
1959-1961 = vista la riorganizzazione dei laburisti, il Ministro delle colonie MACLEOD avviò sostanziosa decolonizzazione, mentre BOYLE all’istruzione realizzoò una vitale roiforma del sistema scolastico
à risposta brillante dei conservatori anche con nuovi politici di razza ENOCH POWELL, MAUDLING, HEATH
1960 = così il laburista CROSSING con suo pamplet [“Labour & the Affluent Society”] metteva in soffitta i vecchi miti nazionalizzatori a favore del centrismo, come suggerito da Gaitskelle dal segretario generale del partito PHILLIPS
1961 = MacMillan chiese l’ingresso dell’UK nella CEE
à la cosa causò riserve forti contro l’europeismo dello stesso HEATH
à le trattative andarono per le lunghe e nel frattempo arrivò al Tesoro MAUDLING
1962 = problemi per SuperMAc, chge oltre a gestire una “società stagnate” aveva il problema della crescita dell’immigrazione, che dovette tenre a bada con una legge restrittiva
à sia in Galles che in Scozia apparve un vivace movimento nazionalista
gennaio 1963 = Gaitskell muore, e WILSON va leader dei laburisti = tornava sul vecchio fronte del “revisionismo” perché voleva unire socilismo e scienza, con un messaggio di unione fra ideologia e tecnologia che affascinava in molti, anche a BENN, il futuro radicale di sestrema sinistra
14 gennaio 1963 = la politica europea cade a seguito del veto francese: non era un buon colpo per MacMillan
à e MacMillan tentò di risollevare le sue sorti con un grande rimpasto di governo
à il colpo di grazia fu però dato dallo scandalo PROFUMO, segretario di stato alla guerra, coinvolto in uno scandalo sentimental-spionistico
à i laburisti, col nuovo leader, erano pronti ad attaccare
ottobre 1963 = Wilson sembrava ridare unità ai laburisti perché gli “intellettuali di destra” erano fuori gioco
= MacMillan malato manovrò però per non elezione Butler = mandò GOVERNO DOUGLAS-HOME
ottobre 1964 = ELEZIONI che dovevano confermare o meno Douglas-Homefurono invece la rottura dell’equilibrio con la vittoria dei laburisti e la risalita dei liberali: GOVERNO WILSON
à a) Wilson aveva aperto il LP agli intellettuali dell’Università come JENKINS agli Interni, CROSLAND e JAY
à b) il governo venne formato da un bilanciato mix di politici affermati: CALLAGHAN al Tesoro, HEALEY alla Difesa, la vedova di Bevan JENNIE LEE alle Arti, CROSSMAN e CASTLE
à però la maggioranza era ristretta, così Wilson penso alle urne per sfruttare il conseenso positivo
= i conservatori, per la prima volta, scelgon la propria leadership a scrutinio segreto, da cui risult HEATH, borghese rurale, uomo di cultura e sensibilità, ma non un capo; favoriva la linea del conservatorismo illuminato
novembre-dicembre 1964 = Wilson superò anche la difficle prova della crisi economica e finanziaria
1966 = tema della modernizzazione della naqzione attraverso la creazione di 7 nuove Università a rompere il monopolio Oxford-cambridge-Edimburgo
16 maggio 1966 = sciopero dei marittimi preso di petto da Wilson per il danno economico, che però si scontrava con il nuovo, forte, sindacalismo
31 maggio 1966 = ELEZIONI ANTICIPATE volute da Wilson che diedero il risultato sperato nonostante la questione della BBC che lui considerva contro di lui
à si lasciò andare parlando del LP come il “partito naturale di governo”, ma le cose peggiorarono anche con lo sciopero dei marittimi del maggio, e con i problemi del luglio e del 1967
luglio 1966 = altra fase di crisi economica con indebolimento della sterlina fino alla svalutazione del 1967
9 maggio 1967 = domanda di adesione alla CEE respinta dal “veto di velluto” di De Gaulle (serie di rilievi)
à in più l’adesione alla CEE suscitava proteste dentro al governo stesso: dimissioni Jay e Castle
à inoltre CALLAGHA aveva presentato un bilancio ortodosso che non garantiva l’occupazaione
à c’erano state le ondate di una avvisagli adi razzismo
à erano riperse le ondate nazionaliste in Galles e Scozia
à erano ripresi gli scioperi portuali
à per rispondere alla crisi rimpasto di governo con JENKINS al Tesoro insieme a CROSLAND, CASTle all’Occupazione e CROSSMAN ai Servzi Sociali
à la CASTLE era la prima donna ad entrare nel [cabinet] = comitato ristretto dei dicasteri chiaveTesoro, Esteri, Interni e Difesa + altri giudicati di volta in volta, soprattutto per statura del Ministro in carica
novembre 1967 = svalutazione della sterlina
febbraio 1968 = WILSON cercò di riformare i Lords per ridargli un peso = la proposta ear il potere di nomina del premier dei 2/3 dei Lords
à eccessivo rafforzamento del premier contestato sia a destra (POWELL) sia a sinistra (FOOT)
à intanto cresceva il razzismo propugnato dalla destra del LP di POWELL
à e scoppiava come in tutto l’Occidente la rivolta universitari, che non aveva né la creatività parigina, né la vena filosofica USA
autunno 1968 = proromepva rabbia dei ghetti cattolici dell’Ulster contro il governo filo-protestante
6 dicembre 1968 = “venerdì pazzo” = autorevoli e credute voci di crisi della sterlina, dimissioni del governo, abdicazione della Regina
gennaio del 1969 = la Barbara CASTLE pubblica il [“libro bianco”] = proposta di : a) pausa di riflessione di 28 giorni in caso di conflitti nel lavoro b) la presenza di sistemi di conciliazione c) la presenza di sanzioni penali contro gli scioperi selvaggi di piccoli componenti
à i sindacati, guidati dal capo del TUC FEATHER insorserò, che non era più quella della classe operaia politicizzata, ma quella emarginata che aspirava a maggior benessere
maggio 1969 = violenta ondata di scioepri selvaggi: ma nonostante questo il LP non riuscì a rompere con il TUC che era la sua base
à Wilson si paragono al polacco Dubcek, deposto dai suoi vecchi compagni comunisti con l’aiuto dei carri armati sovietici
18 giugno 1969 = il TUC offriva al governo “intesa solenne e vincolante” con cui si impegnava a gestire dirattamente gli scioperi: la CASTLE accettò e il governo fu salvo
à in realtà era una disfatta storica perché non era un’intesa,ma l’accordo di vecchi gruppi dirigenti
à il Lp aveva ditrutto l’immagini di MacD>onald e Attlee per torner ad essere i lpartito “inaffidabile”, richiamando Salisbury che sfruttò la sua rottura politica distinguendo fra “masse” e “classi”
à aveva prevalso la logica delle lotte intestine e la rigidità dei feudi fdi potere1970 = ELEZIONI: sconfitta laburista e vittoria conservatrice con GOVERNO HEATH
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...