Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

Date mondiali - Politiche di popolazione e migrazioni internazionali

Condividi
1347-1352 = peste = inizia da Sicilia e finisce in Russia

1450-1600 = forte ripersa poplazione dopo peste

1500-1870 = tratta degli schiavi

1495-96 = conteggio di Colombo e fratello Bartolmè per tributi in oro dei nativi = 1 mln

 1514 = il repartimiento ne conta solo 26 mila

1518-19 = epidemia di vaiolo nel Nuovo Mondo

1534 = esplorazione del S. Lorenzo da parte di Cartier

1600-1700 = ristagno popolazione

1603-1867 = epoca Tokugawa Giappone (pace interna, chiusura all’esterno, chiusura a penetrazione cristiana, restaurazione confucianesimo, stabilità strutture politico-amministrative)

1608 = fondazione Quebec (5 mila immigrati)

1627 = [Compagnai dei 100 Associati per la colonizzazione del Quèbec]

1660 = fino a questa data i canadesi francesi = TFT = 11,4

1664 = petse di Londra, Nord Francia, Paesi Bassi

1700 = 160 mln Cina

1720-22 = ultima peste, in Provenza

1750-1900 = popolazione di UK e Galles x6, Francia x1,5

1750 = 800 mln
= la densità di popolamento si accresce notevolmente in Europa (40-60 ab/km2)
= fino al 1750 = la popolazione totale si triplica dal neolitico fino a 750 mln con r=0,6 per mille (0,06%)
= rimozione ostacoli alla fecondità in Iralanda a) patata b) estensione e frammentazione terra

1787 = Censimento Spagna = Floridablanca, Carlo III = 10,4 mln

1790 = art. 1 Cost 1787 = 3,9 mln

1797 = Jenner scopre il vaiolo

1798 = Malthus – “Saggio sul principio di popolazione”

1800 = 1 mld
= 330 mln Cina (raddoppio da 1700)

1816-17 = epidemia di tifo

1820-1945 = quasi 60 mln hanno lasciato il vecchio Continente [senza considerare rientri]

1820-1994 = i 4 leader Occ (UK, USA, Fr, Germania) = popolazione x6, PIL x90, PIL pro-capite x15

1827 = inizio diffusione controllo delle nascite = Francia (per questo poco r)

1846-47 = Grande Fame iralndese

1850 = diffusione a macchia d’olio del controllo delle nascite

1850-75 = Cina = 1) conflitto taiping 2) due carestie

1860-90 = frontiere USA aperte

1868 = epoca Meiji Giappone = inizio modernizzazione

1870 = inizia il ristagno giapponese = 35 mln con r=0,2%

1870-2000 = Paesi transoceanici r=1,5-2% v europei r=0,5-1% (eccezioni Francia 0,3%, Olanda 1,1%)
= stesso sviluppo Pil pro-capite (1,9% anno) di USA e Francia nonostante r diverso (1,5 e 0,3)

1900-20 = PVS r=0,6% anno

1900-15 = massimo afflusso in Canada, di cui 1/3 italiani

1901-10 = massimo afflusso degli europei negli USA = 8 mln

1901 = dimezzamento a 4,5 gli irandesi dopo Grande Fame

1903 = raggiungimento donne UK/Galles/Italia e0 = 50 secono lo studio di Caselli (vs Norvegia 1861 e Bulgaria, Portogallo, ex-URSS 1930)

1914 = fino a questa data continua la corrente dell’emigrazione

1920-50 = PVS r= 1,2% anno

1921 = [Quota Act USA] per chiusura frontiere (quota 150 mla vs 900 mila ante guerra

1922 = ultimi Paesi a diffondere il controllo delle nascite sono Russia e Iralanda

1923 = 2 mld (13 anni dopo 1 mld)

1924 = [National Origin Act USA]

1926-30 = Canada TFT = 9

1930-50 = periodi di massime fasi di transizione per i Paesi

1945 = mortalità Sri Lanka = 2,15%

1950 = mortalità Sri Lanka = 1,26% (quasi dimezzamento in 5 anni!)

1950-60 = Paesi Occ. terminano “fase di transizione”, passando a bassi livelli di fcondità

1950-2000 = popolazione x3 rispetto a Riv Industriale con r=18 per mille (1,8%)
= PVS r= 2,2% anno

1950 = 2,5 mld + peso popolazione euroepa al 22%
= i livelli di mortalità dell’Africa sono stati elevatissimi fino al 1950
= e0 Africa sub-sahariana = 37
= e0 PVS tutti < 40 =" TFT" sahariana =" 6,7" giappone =" valori" pvs =" 5-6" 1951 =" [Convenzione" 1953 =" [Censimento" 1955 =" r="" 1956 =" discorso" 1957 =" [Protocollo" 59 =" [Grande" demografica =" fallimento" 1959 =" primo" 1960 =" 3" r="2%" russia =" 69" 1961 =" [2°" 1965 =" il" 5 =" sono" 1968 =" affermati" 1971 =" [3°" 1973 =" pesanti" petrolifero =" 4" 1974 =" [Conferenza" popolazione =" ruolo" 80 =" in" 1978 =" un’unità" 1998 =" produzione" 1979 =" politica" cina =" eccezioni"> spazi abitativi, cure mediche gratuite, precedenza per i figli nelle scuole)

1980 = r=1,70% + incremento assoluto circa 85 mln

1981 = identificazione AIDS

1983 = intensità crescente della politica del figlio unico fino a questa data

1984-86 = incertezza della politica del figlio unico fino a questa data

1985-87 = il declino della fecondità in Cina si è perfino invertito!

1984 = [Conferenza ONU Internazionale sulla Popolazione di Città del Messico] = applicazione concreta delle politiche, collegate a sviluppo economico

1985 = r=2,9% Africa sub-sahariana (massimo incremento)
= Cina r=0,5%

1986 = data su cui si basa il DHS (Demographic&Health Survey)

1987 = [Iniziativa Maternità Sicura], ma i progressi sono stati scarsi o nulli
= 5 mld

1990 = [Conferenza Mondiale sull’Istruzione]
[Rapporti sullo Sviluppo Umano]
= r=1,70%
= Kazakistan, Uzbekistan, Kirghistan hanno aumentato progressivamente la disponibilità di servizi, che ha aumentato l’uso dei contraccettivi del 30-50% e ridotto del 50% i tassi di aborto
= e0 Africa sub-sahariana = 49,4
= sono 120 mln i migranti internazionali (+70% rispetto al 1965) = peso del 3%
= popolazione PVS = 1 mld
= spesa per la sanità ec. Occ. = 8,2%
= incidenza poveri 28% (1,2 mld)

1990-2000 = presenza starniera aumentata in quasi tutta UE-15 ( da 15 a 19 mln = 5%), tranne Francia, Belgio, Paesi Bassi

1991 (marzo) = [processo preparatorio della Conefernza del Cairo] = a) Comitato istituito per definire gli argomenti prioritari b) Conferenze minori c) Conferenze Regionali continentali

1992 = [Conferenza di Rio] = [sviluppo sostenibile] = “sviluppo che soddisfa i bisogni della generazione attuale senza compromettere la capacità di soddisfazione di quella futura”
= [indagine nazionale Cina] = TFT = 1,9 (molto inferiorte as anni ’80)

1993 (maggio) = [seconda sessione del Comitato di preparazione della Conferenza del Cairo]

1994 (aprile) = [terzo e ultima sessione del Comitato di preparazione della Conferenzxa del Cairo] = 90% doc.
(5-13 sett) = [Conferenza ONU del Cairo] = consapevolezza legami popolazione e sviluppo = obiettivi concreti
= il 45% della popolazione vive nelle aree urbane
= il 55% delle coppie PVS usano un qualche metodo contraccettivo (aumento x5 rispetto anni ’60)

1995 = r=1,35%
= Paesi con TFT > 5 = 55
= e0 mondiale = 63,8
= 542 mln anziani con più di 60 anni (10%)
= 14 mln rifugiati
= e0 Russia = 64 = -5 rispetto 1960! = deterioramento politico + alcol

1997 = 4 donne nominate Segretario di Stato in Marocco
= il Bangladesh ha elaborato una strategia di approccio sull’utenza (maternità sicura, pianificazione familiare, cure per le complicazioni dell’aborto, trattamento delle malattie a trasmissione sessuale)
= il Parlamento brasiliano ha approvato una legge nazionale sulla pianificazione familiare che consente il ricorso a tutti imetodi contraccettivi tradizionali
= avanzamento in Sri Lanka: assistenti qualificati al parto, screening prenatali, kit per il parto, levatrici qualificate nelle zone rurali, oassistenza post-parto, materiali e attrezzature adeguati, con mezzi trasporto
= in ben 14 Paesi le donne avevano bisogno dell’autorizzazione del marito per usare i contraccettivi temporanei e in 60 Paesi quelli permanenti

1998 = [Raccomandazioni ONU Censimenti] = luogo residenza abituale, luogo di nascita,duarata della residenza, luogo di residenza precedente
= 6 mld
= quasi tutti i Paesi, tranne 2, avevano sottoscritto il diritto di operare in base alla libertà scelte individuali
= USA latina già in linea con obiettivo 1 (tasso mortalità infantile < mille =" l’Africa" 1 =" 100" 1999 =" [ICPD+5]" 2000 =" 6" r="1,21%" mln =" [Vertice" sostenibile =" obiettivo" mille =" obiettivo" 1990 =" r="2,5%" sahariana =" e0" sahariana =" 47,9" sahariana =" 5,8" meridionale =" 2,7" rifugiati =" in" mld =" finisce" transizione =" 7" pvs =" 5" mld =" x5" cinese =" 7%" pvs =" 14-19" 2002 =" i" salute =" 239" 2003 =" [Global"> 50 per mille
= spesa per la sanità ec. Occ. = 10% (+2% rispetto 1990)

2004 = 39 mln infetti di AIDS, di cui 2/3 in Africa Sub-Sahariana

2005 = 672 mln anziani con più di 60 anni (20%)
= peso popolazione europea 12%
= traguardo e0 di 65 anni per Paesi con più alta mortalità e 70 per gli altri
= il traguardo è stato raggiunto = e0 mondiale = 65,5
= riduzione mortalità materna < pvs =" obiettivo" elementari =" Paesi"> 5 = 34
= 5 mln di nuove infezioni AIDS, con 3 mln di morti
= stima ONU mortalità bambini al di sotto 5 anni dei PVS = 94 per mille

2013 = stima popolzione 7 mld

2015 = proiezioni ONU 2004 56% popolazione vivrà nelle aree urbane (45% 2004)
= l’aumento assoluto per i non-PVS a questa data sarà di 120 mln vs 727 mln PVS
= non oltre il 2015 va resa accessibile a tutti la salute riroduttiva
= traguardo e0 di 70 anni per Paesi con più alta mortalità e 75 per gli altri (+5 rispetto 2005)
= obiettivo mortalità neonatale < mille =" obiettivo" mille =" riduzione" pvs =" non" analfabetismo =" obiettivo" 2020 =" previsto" r="1%" 2025 =" anziani" anziana =" stima" 2030 =" stima" cina =" entro" 2050 =" stima" r="0,5%" rimpiazzo =" 8" mld =" stima" cinese =" 23%" 2100 =" stima" mld =" stima" e0 =" 100="">
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...