Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

SHANGHAI TIMES SQUARE: “Carte da Gioco d’Artista”: Mostra d’arte contemporanea di artisti italiani e cinesi.

Condividi
L’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare la presentazione  della Mostra contemporanea “Carte da Gioco d’Artista”, sabato 12 giugno p.v. alle ore 14:00 presso Shanghai Times Square.
Opere originali di famosi Maestri italiani e cinesi.
Il Direttore IIC Shanghai, Dott. Paolo Sabbatini, presentera’ la Mostra, spiegando il significato delle Carte da gioco italiane e dei Tarocchi.


CARTE DA GIOCO D’ARTISTA
LA COLLEZIONE DEL XXI SECOLO

1992, Arcano senza numero: “IL MATTO”
Nel corso del ‘900 Paola Masino, grande figura intellettuale italiana da sempre interessata all’arte e alla letteratura, costituì una favolosa collezione di “carte da gioco d’artista” forse per scherzo e forse per dare un tocco magico a quel che ai più par essere attività di scarso rilievo.
Nei suoi Appunti personali Paola Masino scrisse: “ Le carte da gioco. Dovrebbe essere facile maneggiarle – intendo come sollecitazione lirica – ma attenti alla faciloneria... La carta è un simbolo metafisico. È il modo di usarne che fa parte di uno e altro costume, che dà loro un senso ideologico, o politico, o morale”.
Quindi Paola cominciò a farsi tagliare da un corniciaio di via Margutta dei cartoncini a forma e dimensione di una vera carta da gioco, distribuendoli poi sistematicamente ai pittori, chiedendo loro di riprodurre, reinterpretandoli per lei, un tre di coppe o un sette di bastoni: nacque così l’idea delle carte dipinte.
Rigorosamente conservate nelle scatoline bianche di sigaretta, le carte furono un gioco che divertì e appassionò Paola Masino, costato un impegno tenace, testimoniato da lunghi carteggi con gli artisti sull’andamento, la formazione, le lacune dei vari mazzi, le incertezze, i ripensamenti, i ritardi.
Alla sua scomparsa (ultranovantenne) nel 1992 il nipote della Masino, trovate alcune carte ancora bianche nella borsa che la Masino teneva con sè, pensò di affidarle a Paolo Sabbatini. Quest’ultimo si sentì investito della missione di portare avanti quel progetto e nello stesso tempo di caratterizzarlo con una dimensione nuova.
Il Matto, carta dei tarocchi dell’incertezza, del non sapere quale direzione scegliere si affacciava all’immaginazione beffardo, fuori da ogni possibile numerazione.
Nel 2006 Paolo Sabbatini è nominato Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Shanghai, contestualmente il progetto delle carte d’artista prende d’un tratto corpo: il primo giro di carte è chiaro, come è chiaro che il Matto, in questa collezione, avrà il senso dell’esperienza artistica stessa.



Data e Orario: sabato 12 giugno 2010, 14:00.
Luogo: L2 Lobby, Shanghai Times Square 99, Huai Hai Zhong Road, Shanghai - 大上海时代广场二楼中庭,上海淮海中路,99号.
Ingresso Libero.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...