Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

Cultura della Regione Basilicata in Cina – Gruppo musicale “Ethnos”

Condividi

La tradizione lucana e la riscoperta delle antiche melodie diventa un progetto di rivalutazione etnica in Basilicata. Questo è l’intento dell’Associazione Culturale Multietnica Europea, nata nel 2003 dall’iniziativa di un gruppo di amici lucani che, accomunati dall’amore per la propria terra, hanno deciso di riproporne la cultura affidandosi al fascino della musica antica nuovamente arrangiata.

Nel perseguimento del proprio obiettivo l’Associazione Culturale Multietnica Europea, presieduta da Franco Accinni, ha ridato voce alla quotidianità dei nonni e dei padri, la cui memoria riserva ancora emozioni, amplificate naturalmente attraverso la magia della musica e dello spettacolo.

Sono dunque la ricerca e l’amore verso la propria terra che animano gli Ethnos, capaci di trasformare nenie, canti alla Madonna, tarantelle e ballate popolari in brani dalle caratteristiche tecniche nuove, dalla musicalità incentrata sul virtuosismo dei componenti del gruppo.

Gli Ethnos, “una partitura per diciotto corde e voce”, in cui i protagonisti sentono che attraverso il dialogo tra tre chitarre ed una voce narrante scorre la vita di una civiltà, la civiltà contadina del popolo lucano con il suo carisma antico e misterioso, la cui semplice ricchezza si tenta di ripercorrere in un viaggio immaginario.

 

Lo stesso dialogo tra le chitarre e le voci sono volti a riproporre i momenti della vita che scorrono tra realtà e magia con i loro tempi, dal lento e ritmato lavoro dei campi, al dolore, alla morte, alla redenzione. È attraverso la dolcezza del suono delle corde e la forza evocativa della voce che si cerca di dare un volto ad un popolo, il popolo lucano.

Nell’ambito di questa dialettica il gruppo propone un’idea di spettacolo che, se da un canto intende avvalersi di melodie popolari, dall’altro tenta di realizzarle con figure di linguaggio e forme espressive contemporanee, cancellando ogni confine territoriale e culturale.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...