Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

Il Padiglione italiano

Condividi

articolo tratto da: “Passenger”, numero 44 del 5 luglio 2010





Padiglione spettacolare, costruito a mo’ di Lego

Vedendo il Padiglione dall’alto del cielo sembra di essere sopra una città rigida rettangolare, composto di differenti moduli componibili. Circa 20 moduli potrebbero comporre forme e disegni nuovi, in combinazioni infinite di possibilità: la superficie di 7800 metri quadrati fa sì che sia il secondo Padiglione più grande dopo quello cinese.
Anche per questo motivo può ospitare anche 4000 visitatori per volta.

Padiglione del lusso

Entrati nel Padiglione italiano sembra di entriamo in un “Palazzo del lusso”, pieno di oggetti di valore. Vicino all’entrata ci si trova di fronte ad una copia del teatro più antico del mondo, il Teatro Olimpico, che – si dice – sia la riproduzione in scala 1:2 dell’originale.
A fianco c’è una lussuosissima Isotta Fraschini prodotta nel 1923, e il cui valore si aggira sui 5 milioni di dollari.
Più avanti ci si imbatte in una Ferrari HY-KERS e una super-moto Aprilia, vincitrice del Moto GP.
Tuttò questo è esposto al pubblico cinese per la prima volta. Sono oggetti che ai visitatori maschili piacciono moltissimo; le donne amano molto, invece, la mostra di abbigiliamento nella lobby principale, dove si può ammirare Prada, Versace, D&G, e – soprattutto – la “scarpa gigante”.

Forziere del tesoro

Tra tutte le esposizioni preziose del Padiglione Italia ce ne sono due che colpiscono particolarmente: le preziose opere d’arte di Canaletto, un pittore geniale del Settecento italiano, le cui opere hanno un valore incommensurabile.


Si dice che sia la prima volta che le opere di Canaletto sono esposte in Cina: prima non sono mai uscite dall’Italia.







SHANGHAI: “La Boheme” del Teatro Regio di Torino.

Condividi
L’IIC Shanghai è lieto di annunciare la rappresentazione teatrale “La Boheme” da parte del Teatro Regio di Torino, che avra’ luogo il 4 agosto 2010, alle 19.30,  allo Shanghai Grand Theatre.
Musica: Giacomo Puccini;
Conduttore: Gianandrea Noseda;
Direttore: Vittorio Borrelli.
La bohème è un'opera lirica in quattro quadri di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Ispirata al romanzo di Henri Murger “Scènes de la vie de Bohème”,  fu rappresentata per la prima volta dal Maestro Arturo Toscanini nel 1896 proprio al “Regio”.

Data e Orario: mercoledi' 4 agosto 2010, ore 19.30.
Luogo: A1 Gate, Shanghai Grand Theatre, 300, Renmin Dadao - 人民大道,300号,上海大剧院,A1大门.
Info & Ticket: 150-800 RMB, www.shgtheatre.com, 0086-63.59.80.32/63.72.87.05.

La bohème is an opera in four acts by Giacomo Puccini to an Italian libretto by Luigi Illica and Giuseppe Giacosa, based on Scènes de la vie de bohème by Henri Murger. The world premiere performance of La bohème was in Turin on 1 February 1896 at the Teatro Regio and conducted by the young Arturo Toscanini.

This performance at the Shanghai Grand Theatre is therefore historical, since Chinese music lovers can appreciate the very original rendering by the very original first production.

La bohème has become part of the standard Italian opera repertory and is one of the most frequently performed operas internationally.

The opera's libretto focuses on the relationship between Rodolfo and Mimì, ending with her death. The most popular arias are “ Che gelida manina” by Rodolfo,  a tenor role, and “Mi chiamano Mimi’” by Mimi’, a soprano role.
Why this French title? Since the 16th century, the French word bohémien was used to refer to gypsies, based on the erroneous belief that they come from Bohemia. As gypsies are associated in the common imagination with a wild and free life-style separate from the established bourgeoisie, the name came to be associated with the counter-culture of young artists in the Latin Quarter of 19th century Paris.
La bohème continued to gain international popularity throughout the early 20th century and the Opéra-Comique in Paris alone had already presented the opera one hundred times by 1903.
Boheme was firstly performed in China in 1986, with the Italian Luciano Pavarotti, the greatest tenor of all times, singing the role of Rodolfo. He also made a memorable concert at the Great Hall of the People in Beijing.
Paolo Sabbatini, at that time UN Officer in Beijing, helped the organization of the performance, negotiating with the authorities, helping with the scenography and the logistics. Pavarotti’s visit to China in June 1986 was captured on film. He visits schools, dines in local restaurants, tries out some Chinese operatic gear and sings a good deal. He is seen and heard in rehearsal and performance of Rigoletto, La Bohème, Turandot, Pagliacci and L'Arlesiana.

EXPO SHANGHAI: Green Waste. Ecosystem for a better quality of life. China-EU cooperation in waste collection.

Condividi
In occasione dell’Expo Shanghai 2010, l’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare la presentazione del progetto: “Green Waste. Ecosystem for a better quality of life. China-EU cooperation in waste collection”, che si terra’ al Padiglione Unione Europea martedi’ 27 luglio p.v., alle ore 10.00.
Il progetto, nato dalla cooperazione tra Cina e Europa, riguarda la formazione di una cultura ecologica.
Relatore: Ing. Alberto Rovetta.

Data e Orario: martedi' 27 luglio 2010, 10.00.
Luogo: EU Pavilion, Expo, Shanghai - 上海世博园欧洲馆.
Info: Posti limitati, da prenotare: greenwaste@nicknamepr.com

EXPO SHANGHAI 2010: Concerto del Soprano italiano Giorgia Fumanti.

Condividi
L’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare il concerto del Soprano Giorgia Fumanti, promosso dal Commissariato Italiano per l’Expo, e diretto dal celebre Maestro Vito Di Salvo.
La musica composta dal Soprano Giorgia Fumanti e’ fortemente influenzata dalle opere di Vangelis, Ennio Morricone e altri famosi compositori. Questa reinterpreta gli stili classico e pop in una armoniosa e ben distinta combinazione di suoni.
Un limitato numero di biglietti e’ disponibile per gli amici dell’IIC, da prenotare per email presso l’ente organizzatore “Wu Promotion”.

Data e Orario: lunedi' 26 luglio 2010, ore 19.30.
Luogo: Shanghai Concert Hall, 523 Yan'an Rd (E) - 上海音乐厅 -延安东路523号.

InfoWu Promotion, email: ticket.italyexpo@gmail.com, Tel.: 0086-21-54.03.72.33.

SHANGHAI: Mostra “Architecture: Blue Poetry”. 10 anni di architettura in Cina.

Condividi
L’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare la Mostra “Architecture: Blue Poetry”, organizzata in occasione della presenza decennale in Cina dello Studio di Architettura “A.R.R. International” dell’Arch. Renato Russi.
Giovedi’ 22 luglio p.v., alle 15.30, l’evento sara’ presentato dal Console Generale d’Italia, Min. Plen. Massimo Roscigno; dal Direttore ICE Shanghai, Dott. Maurizio Forte; e del Direttore IIC Shanghai, Dott. Paolo Sabbatini.
A seguire, l’Arch. Russi presentera’ i progetti di urbanistica, architettura e interior design in esposizione.

Date, Time: giovedi' 22 luglio 2010, 15:30.
Luogo: Levant Art Gallery, 4F, 28, Yuyao Road, Shanghai - 阆风艺术画廊,余姚路28号,4F.
Infosherryfengzhou@gmail.com



Renato Russi: l’etica dell’onestà

La produzione dell’architetto Renato Russi è varia e multiforme, essendo il risultato di molti anni di attività in cina. Egli rappresenta quella che nella tradizione italiana viene chiamata l’onestà: è l’armonia del giusto mezzo e di una seria professionalità applicata alla straordinaria vitalità dei committenti cinesi.
Quello che mi ha colpito nella produzione di Renato Russi è la capacità di contemperare uno slancio spesso magniloquente della committenza con l’equilibrio, espressione più alta della maestria italiana.
Si tratta di opere belle, funzionali e con guizzi creativi che rientrano sempre in una concezione armonica dell’uomo, del territorio, dell’abitare.

EXPO SHANGHAI: Proiezione del film “Voluptas dolendi – I Gesti del Caravaggio”.

Condividi
In occasione dell’Expo Shanghai 2010, l’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare la proiezione del film “Voluptas dolendi –  I Gesti del Caravaggio, promossa dal Commissariato Italiano per l’Expo.
In occasione dei 400 anni dalla morte di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, la Fondazione Marco Fodella ha dato alla luce un prodotto ispirato al messaggio artistico del sommo pittore, che costituisce un'originale sintesi tra arti diverse, dimostrando come ancora oggi Caravaggio eserciti sugli artisti contemporanei una profonda influenza.
Il Direttore IIC Shanghai, Dott. Paolo Sabbatini, terra’ una prolusione sul mito e sul personaggio reale di Caravaggio.
Un limitato numero di biglietti e’ disponibile per gli amici dell’IIC, da prenotare per email.

Data e Orario: domenica 18 luglio 2010, 19.00.
Luogo: Auditorium 2F, Italy Pavilion, Expo Park,  Shanghai.
Info: Tel. 0086-13.81.85.51.907, italyforexpo2010@esteri.it


“Sono pessimista sul futuro mondo, ottimista su quello della Cina”

Condividi
Intervista esclusiva a Nichi Vendola, governatore della Puglia
Shanghai Morning Post – Chenbao, 12 luglio 2010, Wang Na

Ogni due settimane una regione espone a turno: ecco una caratteristica del Padiglione italiano all’EXPO ed un modo per dare al padiglione contenuti sempre nuovi. La mostra regionale appena conclusasi al secondo piano del padiglione, a una prima occhiata da parte dei visitatori, avrebbe potuto essere considerata una mostra sui “cinque elementi” della cultura cinese tradizionale, mentre in realtà si tratta della mostra della regione italiana meridionale della Puglia relativa alla protezione ambientale e alle nuove fonti energetiche, la quale, attraverso il ricorso ai cinque elementi primordiali del “legno, fuoco, terra, metallo, acqua”, spiega i modi della protezione dell’eredità culturale e dello sviluppo di nuove fonti energetiche sedimentatisi nel processo di creazione delle sue meravigliose città.
Il governatore della Puglia, Nichi Vendola, ha concesso un’intervista in esclusiva al corrispondente del giornale.
DOMANDA: Ho notato che lei è perfettamente a suo agio con le tenatiche ambientali e anche che la mostra della Puglia all’EXPO di Sciangai si incentra sul tema della protezione dell’ambiente. L’attenzione a tali tematiche è stata un elemento importante dell’appoggio degli elettori e del suo successo politico?

Zheng Nong - China

Condividi

SHANGHAI: Mostra Fotografica “Under the Tuscan Sun”.

Condividi
In occasione dell’Expo Shanghai 2010, l’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare la Mostra Fotografica Under the Tuscan Sun”, organizzata dalla Regione Toscana e da Toscana Promozione in collaborazione con Nikon, che si terra’ dal 13 al 20 luglio 2010.
L’inaugurazione e’ prevista il giorno 13 luglio p.v. alle ore 16.30 a Xintiandi.
La Toscana è una delle maggiori Regioni italiane per storia, arte, economia, cultura e paesaggi.
La sua definita identità proviene dall’antica civilta’ degli Etruschi, stanziati nella terra d’Etruria dell’Italia centrale, da cui il nome “Toscana”.

Data13-20 luglio 2010.
Luogo: Xintiandi South Square, Luwan District, Shanghai - 新天地南广场,卢湾区,上海.
Info: Tel. 0086-21-63.86.96.60-1, Fax 0086-21-63.86.96.62, shanghai@toscanapromozione.it

Han Lei - China

Condividi


Giuseppe Verdi: Maggio Musicale Fiorentino, Gala Verdi e "Don Carlo"

Condividi
In occasione dell’Expo Shanghai 2010, l’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare il Concerto del Maggio Musicale Fiorentino, organizzato da Toscana Promozione, che si terra’ il 9 luglio p.v., alle ore 19.30.
I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino sono diretti dal Maestro Domenico Pierini, ed esiguiranno brani di Antonio Vivaldi, Nino Rota, e Petr Il’ic Cajkovskij.
Nella vita artistica di Firenze la musica ha avuto un ruolo fondamentale: qui è nato, alla fine del '500, il melodramma. Oggi il centro della musica fiorentina è il Teatro Comunale, che realizza il Maggio Musicale, il più antico e prestigioso Festival europeo, con stagioni annuali concertistiche, liriche e di danza di assoluto rilievo.

Qiu Shengxian - China

Condividi



Lettera Pastorale su Matteo Ricci

Condividi


Mons. Aloysius Jin, Vescovo di Shanghai
8 dicembre 2009

Matteo Ricci, Xu Guangqi, Evangelizzatori tutti, dal cielo, pregate per noi! Carissimi presbiteri, religiosi, religiose e fedeli tutti: L'11 maggio 2010 ricorrerà il quattrocentesimo anniversario della morte del grande apostolo della Cina, Matteo Ricci. La Chiesa universale lo commemorerà in diversi modi, e noi, cattolici cinesi, in particolare noi della diocesi di Shanghai, siamo chiamati ad onorarne la memoria solennemente, ad imitarne le virtù, e ad implorarlo affinché interceda il Signore per la Chiesa cinese. Scopo di questa lettera è di farlo conoscere a tutti i fedeli. Nascita È risaputo che l’apostolo dell'Oriente, S. Francesco Saverio, mentre svolgeva la sua opera missionaria in Giappone sentì ripetutamente parlare della Cina come di un paese vasto e popoloso, dotato di ricca cultura, scienza e nobili virtù; nacque così il desiderio ardente di andarvi ad annunciare il vangelo. Pur sapendo che l’impero Ming aveva chiuso le sue frontiere e non permetteva a nessun straniero di entrarvici, pensava che o quale inviato del Papa, o con la sua preparazione culturale, o la conoscenza dell’astronomia, della geografia e delle scienze umane, sulla base della sua esperienza personale che in pochi anni l'aveva visto attraversare molti paesi del Sudest Asiatico, avrebbe potuto con grande coraggio trovare il modo per entrare in Cina per compiervi l'opera santa dell'evangelizzazione. Imbarcatosi su una nave commerciale portoghese, arrivò all’isola di Shangchuan, a soli 34 chilometri da Canton; abitò in una piccola capanna aspettando l’occasione di entrare nel nostro paese. Pochi andarono a visitarlo nell'isola, ma nessuno voleva rischiare la vita per accompagnarlo segretamente oltre il confine.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...