Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze, Norberto Bobbio

Pagine

La Mash! e la Latta...Gruppo Spc, Tiziana, Denise, Domus, Conca del Sole, cena di Gala

Condividi
Altre due settimane speciali, tra cui le uscite col nuovo gruppo di studio fra cui il simpaticissimo Mattia, Rossella, Laura, Elena e la new entry Rosaria. E al di là del frequente Borraio con Elena e Giulietta, un incontro s cene sorprendenti con la Mash. Vecchi tempi! A casa sua, a casa del Cisky, il filmino dei 100 giorni, la Caro, la Latta e la loro amica Tiziana, con cui venerdi’ – tra l’altro – ho passato una bellissima serata al Birraio.

Iniziazione ai Tarocchi

Condividi
Il percorso esoterico dell'iniziato simboleggiato dai Tarocchi parte dal Bagatto, che scopre il valore dello studio e la capacità di crescita delle proprie potenzialità latenti (Papessa); percepisce la forza insita in lui di dominio sugli eventi e sugli istinti (Imperatrice e Imperatore) ed acquisisce, dunque, la saggezza (Papa) necessaria a compiere la scelta giusta in virtù della quale conosce le gioie del trionfo (Carro).

Al termine di questa fase l'iniziato può tirare le somme avendo acquisito la facoltà di discernimento tra le cose giuste e quelle sbagliate (Giustizia), la consapevolezza di sé stesso, della propria spiritualità e delle potenzialità di cui dispone (Eremita). Ha, inoltre, compreso la vacuità e temporaneità delle cose materiali e la sua facoltà di imporre il proprio dominio sulla materia (Ruota della Fortuna) e sugli eventi (Forza). Se l'iniziato di fronte alla scelta impostagli dal Destino (6, Innamorato, carta di scelta) non avesse operato la scelta giusta si sarebbe trovato a percorrere una via - la seconda - ben più faticosa e complessa.

La prima parte (1-6) è comune a entrambe le vie.
La Prima Via, è la “via secca” (7-11), mentre la Seconda Via è costituita dai Tarocchi 12-22: questo percorso di crescita è fatto di insidie, ed il grado della loro pericolosità sarà tanto più alto quanto più forte sarà la tentazione di cedere.
La Ragione dovrà prevalere sugli istinti più bassi.

Solo così si potrà raggiungere il traguardo finale (Il mondo), la superiore conoscenza; se invece prevarrà l'istinto, l'iniziato tornerà al punto di partenza determinando la supremazia del Caos sull’Ordine.

Il Matto (22, ma anche 0) rivela questo fallimento che riporta l'iniziato all'originario Caos iniziale; ma esso è anche il primo degli Arcani che, ciclicamente, rappresenta anche l'inizio del percorso iniziatico.
Il Matto ha in in sè la forza, ma ha smarrito o dimenticato i meccanismi per giovarsene. Il suo sacco è il peso inutile delle illusioni, e la lince indica che non siamo più in grado di controllare gli istinti e che siamo tornati al punto di partenza.

Formule fondamentali di Demografia e Politiche di Popolazione e Migrazioni

Condividi
(un buon testo di demografia lo trovate qui)

1) TASSO SPECIFICO DI FECONDITA’ - fix = manifestazione concreta dell’attitudine della donna a procreare = fertilità (biologia) (rapporto fra nati da donne in età x e popolazione femminile in età x)


fix = Nix / Pix x 1000
dove: Nix = nati da donne in età x
Pix = ammontare delle donne in età x

Autori fondamentali di Demografia e Politiche di Popolazione e Migrazioni

Condividi
(un buon testo di demografia lo trovate qui)

[RADI-LEVANTE, 2000] = i problemi della crescita demografica sono un’insufficienza e una non equa distribuzione delle risorse, guerre etniche e di religione, cdonflitti sociali, un ulteriore deterioramento ambientale


[VALLIN, 1994] = ad una ideologia neo-malthusiana USA se ne oppose una malthusiana pura

[NORA FEDERICI] = “è necssario passare da un a politica demografica a una politica della popolazione, che cmprende cioè anche misure di politica economica, politica sociale e politica del territorio, e non più politche “quantitative” (giudizio critico verso queste)

Date fondamentali dell'Integrazione Economica Europea

Condividi
1945-75 = trente glorieuse: ricostruzione dopoguerra

1950-73 = crescita 4,6% PIL e 3,8% PIL pro-capite, inflazione 4% e disoccupazione 2%, costo Stato assistenziale contenuto al 36% del PIL, sfaldamento sistema dalle crisi petrolifere anni '70

1974-85 = tassi dimezzati: crescita 2% PIL e 1,7% PIL pro-capite, inflazione 11% e disoccupazione 10%, Stato assistenziale 49% nel 1985, invecchiamento popolazione, rivoluzione tecnologie informatiche

Mercatino delle Strenne, Cinese, Giuanni!, curdo&co., Norman, Bazooka, Springsteen, Tiramisu la banana col bacio, curiosità&salute

Condividi
Settimana fantastica!!! Non solo ho pranzato con la bellissima Lola e Giulietta (lunedì) dopo essere stati a ritirare il permesso di soggiorno, ma ho passato delle serate divertentissime a casa del Cisky giovedì e venerdì; ho conosciuto poi una ragazza veramente in gamba, Rossella, con cui dovrò fare la mia tesina di Sistemi Pubblici Comparati. Senza contare il sabato pomeriggio con la Cris (di Pescara) nel nuovo, annualmente presente, mercatino delle strenne, con una punta al Sidis del centro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...